L’8 maggio alla riscoperta della natura

Si rinnova l’appuntamento con la passeggiata Ecologica, giunta alla XII edizione, che ripercorre le antiche vie di collegamento tra le frazioni dei cerri Aprano e di ventosa nel Comune di Santi Cosma e Damiano. L’evento che nasce dalla collaborazione tra l’Associazione “Oratorio Anna Fiori” e la locale Pro loco ha il merito di far riscoprire ai partecipanti scorci incontaminati delle colline che circondano il territorio, dove fanno bella mostra di secolari querce, i cespugli di strame (stramma in dialetto) e ginestra, i rigogliosi uliveti in fiore.

Quelle che oggi sono vie non molto trafficate, in passato ospitavano cortei nuziali e funerari che si inerpicavano a fatica verso la chiesa di San Martino di Tours, casa parrocchiale di riferimento per entrambe le comunità; questi stessi sentieri percorsi in senso inverso, rappresentavano l’occasione per i ventosari di coltivare la terra della piana o di vendere i preziosi oggetti di strame che non potevano mancare nelle masserie e nelle casa dei contadini dell’epoca.

Un percorso insomma che vive sul binario della storia e del rispetto dell’ambiente, temi assai cari a chi vuole proteggere le tradizioni e gli usi del luogo e allo stesso tempo riappropriarsi del territorio in cui si A? deciso di vivere. Il programma prevede il ritrovo alle 8.45 presso la sede dell’Associazione “Oratorio Anna Fiori” in piazza Cerri Aprano, dopo una breve colazione (offerta dagli organizzatori) e l’iscrizione dei partecipanti si partirà alla volta di Ventosa (l’arrivo è previsto dopo circa due ore) in una dolce arrampicata le zone del Morrone, del Cravaccione e delle Candole, luoghi cari ai residenti e ai raccoglitori di asparagi; giunti a piazza san Martino il gruppo farà una breve sosta per dissetarsi e ristorarsi, prima di raggiungere il luogo scelto per il pranzo a sacco, dal quale si gode una panorama mozzafiato che copre dalla Sinuessa al golfo di Gaeta.

Il cammino riprenderà per raggiungere il luogo da cui si è partiti questa volta costeggiando la pineta e gli uliveti di Campeteglio. Tanti i momenti di divertimento e gioco, molti i premi messi in palio dall’organizzazione per i partecipanti, tra i quali riceveranno un riconoscimento il più anziano, il più piccolo e colui che avrà dato più risposte al quiz da compilare durante il percorso.

Un ringraziamento particolare l’organizzazione lo rivolge all’Associazione Asky che si occuperà dell’assistenza durante il tragitto, al medico accompagnatore dott. Alfieri Vellucci, alla suonatrice di organetto Rossella Di Cola che allieterà con le sue note i partecipanti. La manifestazione, lo ricordiamo, è patrocinata dall’Amministrazione Comunale e dalla XVII Comunità Montana.

Successivo Venerdi 28 ottobre in cammino sulla via francigena