A spasso nella natura

Il giorno 11 maggio, i ragazzi dell’I.T.T “A. Pacinotti” di SS Cosma e Damiano sono entrati in contatto con la natura del parco naturale regionale di Gianola e Monte di Scauri. Collocato sulla lingua costiera che separa i Monti Aurunci dal mare del Golfo di Gaeta, il parco rappresenta uno dei pochi lembi verdi di un territorio assai antropizzato. Appena arrivati, c’erano ad accogliere i ragazzi delle guide che li hanno accompagnati tra ginestre, cisti, eriche, gladioli e altre piante della folta macchia mediterranea. Interessante anche la sughereta, dove, tra alberi secolari e dirupi, si dimentica, per alcuni istanti, di essere soltanto a pochi metri dal mare!

In questo particolare periodo dell’anno, inoltre, è possibile assistere all’inanellamento dell’avifauna marina, una tecnica basata sulla marcatura individuale degli uccelli. Il metodo prevede la cattura degli uccelli selvatici tramite reti o trappole appositamente progettate, l’apposizione di un anello metallico ad una zampa, la misurazione e il rilevamento di dati biometrici e l’immediato rilascio dell’animale. I ragazzi sono stati fortunati e hanno potuto assistere alla liberazione di una Poiana, trovata ferita a Pontecorvo (FR) tre mesi prima.

Per terminare in allegria la mattinata, le guide hanno aperto ai ragazzi il “parco sospeso”. Dopo aver impartito a tutti una breve lezione sulle tecniche di progressione e sulle misure di sicurezza da tenere durante il tragitto e dopo aver fatto indossare le opportune protezioni, i ragazzi sono passati da un albero all’altro tramite cavi di acciaio, pedane sospese in legno e corde.
Il parco avventura ha costituito un modo innovativo e originale per avvicinare tutti ad una corretta educazione ambientale tramite un’avventura sicura e nello stesso tempo autonoma che ha permesso di verificare il proprio equilibrio, l’agilità, la capacità di superare le proprie paure e, non per ultimo, di godere di un sano e puro divertimento.
E’ stata di sicuro una bella esperienza che ha fornito stimoli educativi nuovi e ha permesso di rafforzare la fiducia in se stessi e la coesione di gruppo.

Precedente A Suio Alto ospiti della Cooperativa "La Fonte" Successivo 2° Festa dell'Agricoltura e del Trattore